Sportello d’ascolto mobile

CLICCA QUI PER PRENOTARE UN INCONTRO

INTRODUZIONE

In ambito scolastico l’obiettivo da porsi non è “fare psicoterapia”, bensì sensibilizzare gli studenti e portare alla loro conoscenza un insieme di nuove forme di disagio psicologico che negli ultimi anni, a seguito dei cambiamenti in atto nella società, si sono palesati e che la persona non sempre riesce a modulare, gestire e/o superare.

Nascono in modo rapido e costante nuove problematiche a livello psicologico, le quali, purtroppo, assumono presto quadri sintomatologici di veri e propri disturbi psichici ed organici.

Tali nuovi disturbi psicofisici, per la loro modernità, non sono classificati negli specifici manuali di psicologia e psichiatria, ma non per questo non appaiono e non si confermano alla comunità scientifica e alle persone direttamente o indirettamente in essi coinvolte, come sostanziali patologie in grado di arrecare pericolose e dannose conseguenze.

In tal senso anche questi problemi e disturbi emergenti possono nel tempo comportare seri disagi nelle più diverse aree funzionali e fondamentali alla vita e al benessere generale della persona, come ad esempio, la sfera sociale, familiare, amicale, affettiva-relazionale, scolastica, sessuale e così via.

Per quanto detto, questi nuovi disturbi psicologici poggiano sulle altrettanto nuove caratteristiche delle società moderne, sempre più contraddistinte dalla velocità, facilità, disinibizione, egocentrismo, situazioni e/o dinamiche artificiali, egoismo, crollo dei valori e dei rapporti veri.

Esempi di nuove patologie psicologiche sono: la dipendenza da internet, il cyberbullismo, shopping compulsivo, Binge Eating Disorder, sindrome da affaticamento cronico, gioco d’azzardo, dipendenza da sostanze, dipendenza da social network…

OBIETTIVI PROGETTO “SPORTELLO D’ASCOLTO”

Lo sportello d’ascolto psicologico rientra nelle attività legate alla promozione della salute in età pre-adolescenziale, adolescenziale e prevenzione del disagio psicologico. Lo scopo è quello di accogliere le richieste, le curiosità, i dubbi degli studenti sulle tematiche che sentono come prioritarie in quello specifico momento del loro percorso di crescita.

Lo sportello vuole essere uno spazio destinato, non solo agli alunni, ma anche al corpo docente e ai genitori dei ragazzi che ritengano di voler approfondire specifiche aree di interesse personale ed extra personale.

Lo sportello non va inteso come un setting psicoterapeutico ma come un luogo e di accoglienza ed intervento su piccole problematiche che, se non affrontate nell’immediato, potrebbero trascinarsi portare a situazioni di forte disagio psicologico.

Nel caso si ravvisi la necessità di un approfondimento specialistico, l’esperto saprà indirizzare in tal senso la persona.

Inoltre, si prevede un intervento, all’interno delle classi che lo ritenessero necessario, di un training con attività di gruppo che stimolino le capacità di ascolto attivo; la comprensione delle emozioni proprie e altrui, la conoscenza di sé stessi, dei propri punti di forza e debolezza; la capacità di comunicare con gli altri con sicurezza ed efficacia, incrementando le proprie abilità interpersonali.

FINALITA’ DEL PROGETTO

  • Prevenire il disagio e la sofferenza legati a particolari fasi della vita dello specifico studente.
  • Accogliere ed affrontare insieme interrogativi circa il futuro scolastico, i dubbi e le insicurezze che il senso di “fine di un percorso”, unito ad un periodo di forti cambiamenti fisici ed emotivi, può comportare.
  • Prevenzione del fenomeno del bullismo e del cyberbullismo.

METODOLOGIA

Viene proposta l’organizzazione di uno spazio privato, possibilmente in un’area della scuola riservata ed in cui è possibile rispettare la privacy di coloro che si rivolgeranno all’esperto.

Le classi che aderiranno al training contro il bullismo vedranno svolgere attività all’interno della classe.

DESTINATARI

  • Alunni delle classi IV/V di Scuola Primaria e alunni delle classi I/II/III di Scuola Secondaria di Primo Grado dell’IC “Martiri della Benedicta” sede di Serravalle Scrivia, Stazzano, Cassano Spinola.
  • Corpo docente dell’intero Istituto Comprensivo.
  • Genitori degli alunni interessati.

UBICAZIONE

Locali dell’Istituto Comprensivo “Martiri della Benedicta”, oppure online, tramite l'applicazione Meet sulla piattaforma GSuite d'Istituto.

DURATA

Novembre 2020 / Giugno 2021

Si prevede un intervento, della durata di due ore circa, una volta a settimana, generalmente il Giovedì, in una delle sedi dell’I.C. (Serravalle Scrivia, Stazzano, Cassano Spinola), oppure online.

CLICCA QUI PER PRENOTARE UN INCONTRO